Cose by Night, Fare Cose, Fare Cose. DJ Set, Music, Partito della Palma, Weekend

Il prossimo Fare Cose. DJ Set e il ricordo di un’Estate piena di Palme.

Sarà una stagione sorprendente al Covo Club di Bologna.

Il Fare Cose. dj set torna al Covo dopo i successi degli aftershow per The Internet e Carl Brave X Franco 126, e dopo un’estate piena di successi a Vasto.

Il Covo Club è conosciuto anche come la casa della musica indipendente a Bologna. Negli oltre trent’anni di attività è stato punto di riferimento per il movimento punk, poi quello indie-alternative, e anche per l’hip hop. Dai tempi in cui condivideva il cortile del Casalone col Sottotetto, agli ultimi concerti trap e “indierap” delle scorse stagioni come CBXF126 o Willie Peyote, questo locale ha sempre avuto da dire la sua in ambito hip hop.

Ed è qui che entra in scena Fare Cose. Continue reading

Advertisements
Standard
Art, Cose by Night, Fare Cose, Music, The Vasto Chronicles, Weekend

Fiato Sospeso Fest porta l’indie italiano in piazza a San Salvo.

Indie e arrosticini.

È tutto quello che dovete sapere sul Fiato Sospeso Fest, che per sua seconda edizione approda in centro a San Salvo (CH), il 15 Luglio in Piazza San Vitale.

Fiato Sospeso è un festival di musica alternativa indipendente mirato ad approfondire e stimolare l’attenzione verso la produzione artistica e culturale legata all’universo delle produzioni dal basso.

L’evento è organizzato da V4V-Records e l’Associazione Culturale Fatto Bene, con il patrocinio del comune di San Salvo. Una giornata intera dedicata ad esibizioni live, autoproduzioni e banchetti di dischi, fumetti e illustrazioni, dove sarà possibile mangiare ottimo cibo di zona come arrosticini e hamburger gourmet, bere birra artigianale e ascoltare tanta musica di quella spaccacuore. Ingresso gratuito.

Questa sarà la lineup: Continue reading

Standard
About The Blog, Conventions, Fare Cose, Music

Il giornalismo musicale italiano si riunisce al MEI di Faenza.

Ha ancora senso parlare di giornalismo musicale?

E se sì, in quale senso? E come sarà la musica di cui parleremo in futuro? Queste e altre domande saranno al centro della seconda edizione del Forum del giornalismo musicale, ospitato ancora dal Mei di Faenza ed in programma il 30 settembre e 1 ottobre.

Un evento mai realizzato prima in Italia, che da subito lo scorso anno ha suscitato grande interesse, con la presenza di tantissimi giornalisti, da quelli delle grandi testate a quelli delle webzine, delle radio e tv e di tutti i new media. Più di 100 i partecipanti nella due giorni che ha in qualche modo rovesciato le abitudini tradizionali degli eventi musicali, mettendo al centro i giornalisti, il loro nuovo ruolo.

Quest’anno si tornerà a confrontarsi aprendosi però anche all’esterno, Continue reading

Standard
Fare Cose, Lists, Music, Playlists

Le migliori uscite musicali del mese (finora)

Perché ogni tanto è bello farsi consigliare musica da una persona che non sia un algoritmo.

Uuuuuu happy deeeeeee.

C’è poco da dire. Non vediamo l’ora di vederlo al prossimo Siren Festival a Vasto.

Chi è Liberato? Perché produce come C****o? Importa davvero?

Il suo nuovo album Pizzicato è uscito il 5 maggio e si è subito catapultato in prima posizione su iTunes. All’interno featuring con Fabri Fibra, Enzo Dong, Caneda, Tedua e Vaz tè, oltre a produzioni di Shablo, Charlie Charles, Sick Luke, Simoo, David Ice, Marz, Noise, Estremo e Marco Zangirolami.

Distrutto è prodotta da David Ice e vi scalderà il cuore.

I Frank Sinutre sono in uscita il 19 maggio con il loro terzo album di 12 tracce inedite The Boy Who Believed He Could Fly. Sono un gruppo molto originale, che mischia sonorità di strumenti elettronici autocostruiti e tradizionali. Consigliamo di tenerli d’occhio.

Honorable mentions:

Ok, è uscita il 28 Aprile, ma quanto sono bravi sti due? Anche loro li aspettiamo al Siren.

Non tanto un’uscita quanto un mix, Sam dei Baseball Gregg ci ricorda che in California sanno come divertirsi.

Ah, poi ci sono Fedez e J-Ax che hanno fatto un featuring con T-Pain e un video con Paris Hilton e Pio&Amedeo. Non è ancora uscito quindi purtroppo non possiamo linkarlo e discutere su dove sia arrivato il mondo. ¯\_(ツ)_/¯

Standard
Cose by Night, Fare Cose, Fare Cose Black Edition, Music, Weekend

Luchè porta il suono di Napoli a Milano, il 20 Gennaio ai Magazzini Generali.

Venerdì 20 Gennaio Luchè torna a Milano.

Il Malammore Tour fa tappa ai Magazzini Generali di Via Pietrasanta 16, per portare il suono di Napoli anche al Nord.

Il tour prende il nome dal suo ultimo album, dal quale sono uscite perle del calibro di “Bello” in feat con Guè Pequeno, “E’ sord”, “Che Dio Mi Benedica”, e ovviamente “O’ Primmo Ammore”, singolo reso celebre da Gomorra che ha raggiunto i 5 milioni di visualizzazioni su YouTube.

L’apertura della serata sarà affidata a Coco, giovanissimo rapper campano della scuderia Roccia Music. Continue reading

Standard
Fare Cose, Grazie di tutto, Guest Posts, Interviews, Music, Wonders of the Webs

Intervista al boss di V4V Records. Michele Montagano, il king dell’indie underground.

Michele Montagano, boss della V4V Records, è il king dell’underground indie italiano.

Chi non ha presente il nome V4V ma si interessa di musica indipendente avrà sicuramente sentito parlare dei gruppi della label, perché sono stati tra i più celebrati da pubblico e critica negli ultimi anni. Albedo, Gli Ebrei, I Missili, Nient’Altro Che Macerie, Futbolin, And So Your Life Is Ruined sono alcuni dei nomi di quest’operazione portata avanti da Michele e una manciata di aiutanti.

Michele è riuscito a mettere su tutto ciò dalla sua base di Vasto, con una manciata di aiutanti, tanta determinazione ed una visione ben precisa. Abbiamo avuto l’occasione di scambiare due chiacchiere con lui e parlare del presente e futuro di V4V e Michele Montagano.

Uno dei punti di forza di V4V è che sembra esserci una visione d’insieme ben definita, quasi una narrativa comune che lega tutti gli artisti e i loro album. Che qualità deve avere un artista per entrare a far parte della squadra V4V?

Continue reading

Standard

Sarebbe quasi arrivata l’ora di sdoganare Gemitaiz.

L’anno scorso siamo riusciti ad accettare come si possa apprezzare la musica di Justin Bieber anche superati i 21 anni, grazie all’ultimo album Purpose e alle produzioni di Skrillex e Bloodpop (lo stesso Blood Diamonds dei remix di Grimes) in pezzi come Sorry o What Do You Mean?.

Ascoltando Scusa c’è il pericolo di provare la stessa piacevole sensazione di sorpresa che Bieber e i suoi produttori sono riusciti a regalarci con le canzoni sopra citate. Forse Scusa non cambierà il Mondo come Sorry, ma magari cambierà la vostra opinione su Gemitaiz.

Continue reading