Cose by Night, Fare Cose, Fare Cose. DJ Set, Music, Partito della Palma, Weekend

Il prossimo Fare Cose. DJ Set e il ricordo di un’Estate piena di Palme.

Sarà una stagione sorprendente al Covo Club di Bologna.

Il Fare Cose. dj set torna al Covo dopo i successi degli aftershow per The Internet e Carl Brave X Franco 126, e dopo un’estate piena di successi a Vasto.

Il Covo Club è conosciuto anche come la casa della musica indipendente a Bologna. Negli oltre trent’anni di attività è stato punto di riferimento per il movimento punk, poi quello indie-alternative, e anche per l’hip hop. Dai tempi in cui condivideva il cortile del Casalone col Sottotetto, agli ultimi concerti trap e “indierap” delle scorse stagioni come CBXF126 o Willie Peyote, questo locale ha sempre avuto da dire la sua in ambito hip hop.

Ed è qui che entra in scena Fare Cose. Continue reading

Advertisements
Standard
Fare Cose, Fare Cose Black Edition, Music, Playlists, Videos, Wonders of the Webs

Malakay e Pherro coi singoli AQVA e NVBI su Spotify fanno il bello e il cattivo tempo.

Malakay e Pherro sono rispettivamente un rapper e un producer, conterranei della Sardegna.

Da oggi sono disponibili su Spotify e tutte le piattaforme digitali i loro singoli AQVA NVBI. Nei giorni scorsi queste uscite sono state precedute da una serie di trailer che facevano da teaser alle tracce e presentavano il mondo dello #079. Continue reading

Standard
Cose by Night, Fare Cose, Grazie di tutto, Guest Posts, Music, Stories, Weekend

Come entrare ad un Concerto Sold-Out di Calcutta con lo Sconto Comitiva.

Articolo di Pierfrancesco Mari.

Milano, 21 Dicembre 2016. Avevo 20 euro, 4 amici, 0 biglietti.

Calcutta suonava all’Alcatraz, sold out da mo’. Ore 19:25 non ci volevamo neanche andare, ore 19:30 ci rendiamo conto che avremmo dovuto provarci. Magari fino a poco prima non ci ricordavamo neanche dell’evento, oppure non avevamo voglia, oppure qualcuno protestava dicendo che odia Calcutta, ma questo è il bello: Calcutta alla fine ti piace davvero solo se sotto sotto lo odi.

Siamo usciti di casa, zona Romolo, ovvero dall’ altra parte di Milano, alle 20.00 e abbiamo prenotato una Enjoy, con l’account di un amico che in quel momento non era nemmeno con noi.

Siamo arrivati davanti all’Alcatraz alle 20:30. I cancelli erano aperti già da un’ora ma c’era una fila che l’-Esselunga negli orari di punta, a vederla, si sarebbe spaventata. Continue reading

Standard

Ai miei tempi con le gocce d’olio ci si faceva il malocchio alla gente.

Anzi, mi hanno detto che alcuni lo fanno ancora. Nel frattempo, però, una serie di studi ha dimostrato come le gocce d’olio possano fornire una visualizzazione macroscopica ed immediata di alcuni fenomeni di Meccanica Quantistica.

È quello che si vede in questo video del canale Veritasium, tradotto da noi per l’occasione.

Il primo passo è prendere un altoparlante e metterci sopra una vaschetta di liquido, ad esempio olio siliconico (ma funziona anche con l’acqua). Riproducendo alcune frequenze con l’altoparlante si osserva un cambiamento nel comportamento del liquido.

Continue reading

Art, Baseball Gregg's Fresh New Tracks, Collaborations, Cose by Night, Fare Cose, Guest Posts, Music, Racconti, Stories, Videos, Wonders of the Webs

Versace On The Floor.

Baseball Gregg’s Fresh New Tracks™ è la nuova rubrica mensile in cui i Baseball Gregg ci parlano delle nuove uscite musicali e di come le hanno scoperte.

In questa prima uscita Sam, da Stockton in California, ci racconta di quando ha ascoltato per la prima volta il leak dell’album 24K Magic di Bruno Mars. L’illustrazione di copertina è firmata da Pierframes.

Sono le 2:14 di notte, è il 16 novembre. 

Sono tornato da una partita a poker con gli amici ed ho appena fumato una canna (abito in California, l’’erba è legale, tranquilli).

Prima di uscire di casa questa sera avevo messo in download il nuovo disco di Bruno Mars. Non ho sonno, colpa del caffè che ho bevuto poco fa. Decido di ascoltare l’album mentre sbrigo un po’ di lavoro.

Durante le prime canzoni non sto molto attento: avevo già sentito la prima traccia in giro un paio di volte, la seconda e la terza mi sembrano abbastanza trascurabili; la quarta, invece, mi piace.

Poi parte il quinto pezzo, intitolato Versace on the Floor, e subito mi piglio bene.

Continue reading

Standard
Art, Collaborations, Fare Cose, Guest Posts, People, Projects, Wonders of the Webs

L’arte di Filippo Cardu, la Natura in Alta Definizione.

Articolo di Enrico Rassu.

Filippo ha 23 anni, fa l’illustratore e il visual artist.

Dopo aver studiato alla Naba a Milano ha firmato il suo primo contratto di licenza artistica con l’agenzia americana ArtLicensing International. Al momento sta lavorando al quarto libro di una collana di coloring book, per la casa editrice FoxChapel. Il tema principale dei libri è la natura e in particolare gli animali.

Continue reading

Standard
About The Blog, Fare Cose, People, Racconti

The State of Fare Cose. 09/16

Il ritorno di Nanni Moretti in copertina può voler dire una cosa sola: un altro post autoreferenziale, in prima persona, sulle mancanze nei contenuti del sito nell’ultimo periodo.

Che però finisce bene.

Partiamo da una vicenda rappresentativa dello stato attuale delle cose.

• Il Patatrac delle Richieste via Mail.

Iniziò tutto quando decisi di cercare un modo di dividere la mia presenza personale sul web da quella di Fare Cose, mentre provavo a rimettere in moto il blog. Ero anche gasato perché avevo trovato tempo per mettere insieme un paio di post quasi interessanti in tempi accettabili.

Continue reading

Standard