Fare Cose, Fare Cose Black Edition, Interviews, Music, Videos

Armando Sciotto aka Er Chicoria presenta il libro Dura Lex e l’album Servizio Funebre. L’intervista di Fare Cose.

Non è che siamo fissati con il Truceklan o col rap romano in generale.

È solo che ultimamente stanno facendo un botto di roba interessante. Dopo Andrea Ambrogio aka Gemello che espone la sua arte moderna all’Auditorium Parco della Musica, Armando Sciotto aka Chicoria se ne esce fuori con un libro, con un titolo in latino.

E non solo. Nello stesso periodo se ne esce fuori con un nuovo album, Servizio Funebre, per Smuggler’s Bazaar.

È venuto a Bologna, al Rakal Shop di via del Pratello, per presentare entrambi. Ancora dolente per essermi perso il silent reading organizzato qualche settimana prima dalla Nobook a Milano, non mi sarei permesso di perdermi quest’incontro col Maestro.

Cinque minuti prima di uscire scrivo al mio amico Nicola. Gli chiedo “Ah quindi vieni anche tu? Ho visto che hai messo partecipo”. Lui risponde “Ah sì, ma lo vuoi intervistare? Aspetta che faccio due chiamate.”. Nicola aveva deciso spontaneamente di essere un grande. Nel giro di cinque minuti scopriamo che avremmo video-intervistato il Maestro.

Preparo al volo uno zaino fotografico con quello che trovo, mi accorgo felicemente che luce e microfono sono a Roma dal nostro caro amico Luca da quella volta di Batman, decido per qualche motivo di non portare un treppiede, e mi dirigo verso il Pratello.

Arriviamo e troviamo il Maestro già pronto con il suo tavolino ed il merch che accoglieva la prima ondata di fans.

Il negozio che lo ospitava aveva decisamente lo street cred necessario per farlo. Esponendo brands come Iuter o Bolo State of Mind porta avanti la scena dello streetwear italiano, con un’estetica vicina al mondo dello skate e del writing, ed un’attitudine polleggiata, che è sempre la cosa più importante.

Appena la folla si dilegua abbiamo modo di avvicinarci e cominciare l’intervista. Parliamo del disco e dell’album, il Maestro ci spiega la retorica dietro la sua scrittura in versi come in prosa, e non perdiamo l’occasione di chiedere delucidazioni sulla vociferata reunion degli In The Panchine.

Intanto dietro di noi si stava creando una certa fila. Ci congediamo col Maestro e lo lasciamo ai suoi fans. Sono tutti presi benissimo e c’è un’aria rilassata. Er Chicoria è disponibile con tutti per autografi e foto, e non si offende con chi decide di non comprare niente.

Entra un venditore di rose, cerca di venderle a tutti. Il Maestro lo smolla con grazia e accetta di farsi una foto con delle ragazze e le rose del tipo.

Dopo esserci congedati col Maestro mi dirigo verso casa per la postproduzione. Il mio amico Davide si rende disponibile per il montaggio della video-intervista e in poche ore riesce a tirare fuori una bomba dalle tre riprese mediocti che avevo fatto. Non capisco ancora i motivi che mi hanno spinto a lasciare a casa il treppiedi.

L’incontro col Maestro ci ha arricchiti culturalmente. Abbiamo imparato molto dalle sue parole e siamo onorati del tempo che ci ha dedicato. La scena romana si conferma una delle più attive e poliedriche del Paese. Mentre gli altri sono a sciabolare in qualche locale di martedì, a Roma c’è gente che:

“In quattro e quattr’otto ve faccio un disco e li seppellisco a tutti, l’altri.”


Potete trovare qui Dura Lex, il nuovo libro di Armando Sciotto aka Chicoria, qui il suo nuovo disco Servizio Funebre per Smuggler’s Bazaar.

Grazie a Nicola, alla Apparel Music e a HOPE Solutions per aver reso possibile l’intervista.

E grazie al Rakal Shop di via del Pratello 97c per avere ospitato noi e l’evento.

Advertisements
Standard

One thought on “Armando Sciotto aka Er Chicoria presenta il libro Dura Lex e l’album Servizio Funebre. L’intervista di Fare Cose.

  1. Pingback: 5tate Of Mind x Propaganda ● 10 years motto hoodie > The Maxiemillion

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s